mail unicampaniaunicampania webcerca

    Terza Missione

    L’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, insieme alle sue funzioni istituzionali, didattica e ricerca, promuove il progresso della cultura e della ricerca scientifica e la legalità per contribuire allo sviluppo civile, sociale ed economico del Paese e, in particolare, del proprio territorio. (art.1 comma 3 dello Statuto)

     

    Laboratorio Tossicologico di Riferimento Nazionale

    Il  Laboratorio di Tossicologia Forense sviluppa la propria attività istituzionale in stretta aderenza con le finalità scientifiche, didattiche ed assistenziali del settore disciplinare (MED 43 - Medicina Legale).

    Su richiesta dell'Autorità Giudiziaria (Procure e Tribunali) nonché di altri Enti pubblici e Privati del territorio, mediante la stipula di specifiche Convenzioni, svolge:

    • Accertamenti chimico tossicologici su materiale in sequestro (droghe, doping, contraffazione di farmaci, etc),
    • Indagini Tossicologiche su matrici biologiche tradizionali ed alternative (capelli, saliva etc) prelevate da cadavere per la definizione della causa mortis, nei casi di omicidio stradale, nei casi di violenza o drug facilitated sexual assault, etc.
    • Consulenze tossicologiche con finalità medico-legale su liquidi biologici ed altre matrici alternative (capelli, saliva) prelevate da vivente per la verifica dell'uso/abuso di stupefacenti ed alcol etilico poiché previste da numerose e specifiche normative vigenti. Tali dosaggi riguardano l'idoneità alla guida (D.I. n. 285/92), l'idoneità al porto d'armi (D. Min.San. 14/9/1994), alle adozioni di minori (L. 184 del 4/5/83 e succ. mod.), alle mansioni militari (DPR. N. 309/90 e succ. mod), idoneità a specifici concorsi (magistratura, forze dell'ordine etc.).
    • Analisi di conferma in GC/MS ed LC/MS/MS, sia di I che di II livello, (ai sensi della Deliberazione della Regione Campania n. 1448 dell'11/9/09), per gli accertamenti di assenza di tossicodipendenza in lavoratori addetti a "mansioni lavorative a rischio" (Trasporti, Sanità, Conduzione di caldaie, attività di farmacista etc.).

    Nel 1995, presso la Cattedra di Tossicologia Forense della allora Seconda Università di Napoli il Ministero della Salute ha istituito ed affidato alla responsabilità della Prof. Renata Borriello, il "Laboratorio Tossicologico di Riferimento Nazionale" , con competenza sulle Regioni Campania, Abruzzo e Molise. Il Laboratorio é diventato operativo, contestualmente all' istituzione di una Rete Nazionale di sette Laboratori Tossicologici di Riferimento Universitari, tutti finanziati dal Ministero presso le Tossicologie Forensi di altre Università (Milano, Padova, Modena, Roma Cattolica, Bari, Palermo).

    La Rete Nazionale dei Laboratori Tossicologici di Riferimento svolge, tra l’altro, i seguenti compiti :

    • Stesura e validazione di protocolli nazionali per quanto concerne le tecniche analitiche, le procedure di raccolta e la conservazione dei campioni biologici (Linee Guida).
    • La verifica ed il controllo di qualità, nella determinazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, compiute presso gli altri laboratori territoriali di I e II livello.
    • La collaborazione con le Istituzioni Sanitarie Locali nelle attività di formazione del personale di laboratorio.
    • La consulenza, rivolta a tutte le strutture del SSN, per la risoluzione di casi tossicologici di particolare complessità in relazione agli avvelenamenti acuti e per le indagini tossicologiche di revisione (II livello) nei controlli di interesse medico-legale previsti dalla normativa vigente (patenti, porto d’armi, idoneità al lavoro, all’adozione, doping etc.).
    • La comunicazione periodica al Ministero delle attività svolte, in particolare relativamente alla incidenza, prevalenza ed alla tipologia dei fenomeni di abuso nelle regioni per le quali il Centro svolge ruolo di coordinamento.

    Dal 2008, ulteriore funzione di rapporto con le istituzioni viene svolta a seguito di nomina del Laboratorio di Riferimento quale Centro Collaboratore del Dipartimento Politiche Antidroga (Expert Network ), all'epoca istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Sistema di Allerta Precoce sulle nuove droghe SAPD).

    Dal 2016, il Dipartimento Politiche Antidroga ha delegato le sue funzioni in tal campo all'Istituto Superiore della Sanità che coordina le attività ed il Network dei Centri Collaboratori [Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.].

    Dal Gennaio 2019 il Laboratorio di Tossicologia Forense, con le funzioni accessorie assegnate al Laboratorio Tossicologico di Riferimento, opera con il seguente personale:

     Dirigenza

    Dott.ssa Paola Cassandro (Responsabile)

    Dott.ssa Luisa Russello

     Personale Collaboratore

    Dott.ssa Anna Carfora

    Stefania Corradini

    Anna Cucciardi

    Carmela Ferreri

     

     

    Sezione in aggiornamento

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype